Febbraio delle febbri e della purificazione.

Cosa ci tramanda la tradizione popolare.

Febbraio è il mese di transizione, tra l’inverno pieno di Gennaio e la Primavera che Marzo porterà, il mese di mezzo quindi tra il sonno dell’Inverno ed il risveglio primaverile. Siamo ancora in Inverno, ma l’occhio più attento potrà  scorgere il primo bucaneve fare capolino, od intuire le prime gemme sui rami degli alberi. Il terreno può essere ancora gelato ma si intuisce, al di sotto, il fermentare della vita.

Un proverbio calabro dice “febbraio, la terra ha la febbre”  ed uno romagnolo “febbraio, la terra in calore”.

Nella Roma antica il mese di febbraio era un momento di passaggio  che segnava il tramonto dell’anno vecchio e preludeva alla nascita del nuovo,un periodo di cambiamento:  Febrarius dal latino “februare” che significa “purificare” ed erano questi i giorni sacri alla dea Februa o Giunone Februata. Il mese delle febbri quindi, che sono anche uno dei modi che il corpo ha per depurarsi.

Infatti è questo il mese più indicato per cominciare proprio le cure depurative, come le chiamavano i nostri vecchi, spesso fatte mangiando le prime “erbe amare”, che spesso amare poi non sono, che la Natura stessa comincia ad offrire spontanee nei prati.

Chi non ha la fortuna di vivere in campagna e potere cogliere così le prime piantine di Valeriana o di Tarassaco, può rivolgersi all’Erboristeria ove troverà le piante  utili per eliminare scorie e tossine: Cicoria, Tarassaco, Bardana, Carciofo, Ortica, Rosmarino sono alcune delle piante officinali più note ed utilizzate da secoli per depurare il fegato e ripulire il sangue, come si diceva una volta.

Chi non avesse il tempo, stretto dagli impegni quotidiani, di bere 2 o 3 tazze al dì di tisana, potrà trarre i medesimi benefici utilizzando gli Estratti fluidi delle medesime piante, veri “concentrati” dei quali bastano poche decine di gocce al giorno. La depurazione andrebbe portata avanti per tutto il mese di Febbraio od anche di Marzo, a seconda dei casi, in modo da essere pronti ad accogliere la nuova stagione primaverile in piena forma.

Immagine .

Annunci

3 thoughts on “Febbraio delle febbri e della purificazione.

  1. Gentile Erborista,
    la tisana depurativa è davvero buonissima. Come consigliato ne preparo 1/2 litro da bere nell’arco della giornata. E siccome si consiglia di bere tutti i giorni dal litro e mezzo ai due litri di acqua, mi chiedevo se questo mezzo litro può essere incluso nella quantità di acqua che dovremmo bere giornalmente. Lo chiedo perché personalmente faccio fatica e mi dimentico di bere così tanta acqua, almeno così, attraverso la tisana bevo un po’ di più!
    Grazie, Alessandra

    Mi piace

    • Buongiorno Alessandra, certo, quel mezzo litro lo può fare entrare nel computo della complessiva quantità di acqua che dovremmo bere ogni giorno.
      Come giustamente dice, avere una tisana da bere durante la giornata aiuta i “pigri” ad ingerire liquidi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...